<>

Corso di formazione 2018

“VISITARE I CARCERATI”

Per volontari penitenziari dentro e fuori le carceri milanesi

 

Approfondisci

Leggi il programma

Libro “Accompagnare i condannati invisibili” a cura di Guido Chiaretti

Prenota la tua copia!

Recensione

Indice

 

DONA IL TUO 5 X 1000

A SESTA OPERA SAN FEDELE

C.F. : 80107670152

Spesa solidale al punto Coop via Brodolini e all’IperCoop Metropoli

5 maggio 2018  – Torna “Dona la Spesa”, iniziativa che Coop dedica a progetti di solidarietà. Sabato 5 maggio (dalle 10 alle 20) al punto Coop via Brodolini e all’IperCoop Metropoli, entrambi a Novate Milanese (MI), si potranno acquistare prodotti a favore delle attività per il reinserimento sociale e lavorativo dei detenuti del carcere di Bollate. Dopo il successo dell’appuntamento dello scorso ottobre, che ha fruttato oltre 150 kg di prodotti acquistati per beneficenza, Sesta Opera San Fedele Onlus, Associazione di volontariato carcerario, in collaborazione con Coop Lombardia, promuove una nuova gara di solidarietà. L’iniziativa rientra nel programma “Solidarietà a km zero”, lanciata dalla catena di grande distribuzione. Per questa edizione, sotto la vigilanza dei volontari di Sesta Opera San Fedele, a raccogliere i prodotti saranno presenti anche alcuni detenuti che usufruiscono del permesso di svolgere attività di volontariato all’esterno.

Partecipare all’iniziativa è semplice: basta acquistare prodotti di igiene personale e di cartoleria di qualsiasi marca e consegnarli ai volontari presenti. In particolare, sono richiesti urgentemente saponette, rasoi usa e getta, sapone da bucato, spazzolino da denti, prodotti per l’igiene orale, quaderni, fogli bianchi A4, pastelli, biro, matite e buste per corrispondenza.

Non basta passare del tempo rinchiuso per aggiustare i conti con il proprio passato – spiega Guido Chiaretti, Presidente di Sesta Opera SF onlus -. Da oltre 90 anni, la nostra associazione  offre assistenza e sostegno materiale con progetti sperimentali ed esperienze per la rieducazione del condannato e l’inserimento sociale. Dare dignità a chi sta pagando il suo debito con la giustizia è il modo migliore per abbattere la recidiva e rendere la società più sicura

Ha scritto di noi…

Il Giorno

L’Avvenire

Portale Diocesi