<>

NEWSLETTER 2020

#PERSONENUOVE

REGALI SOLIDALI

Cosa ti piacerebbe ricevere se fossi tu in libertà ristretta?

Scopri tutte le proposte solidali per sostenere Sesta Opera

DONA IL 5X1000

Contiamo su di te

C.F. : 80107670152

CORSO DI FORMAZIONE VOLONTARI 2019: prima data 12 ottobre

QUANDO
ottobre: sabato 12, 19, 26
novembre: sabato 9, 16
DOVE
Sala Matteo Ricci – Fondazione Culturale San Fedele – Piazza San Fedele, 4 – Milano
ORARIO
Gli incontri si tengono il sabato mattina, orario: 9- 12.30
CONTRIBUTO
Il contributo alle spese è di 50 euro per tutto il corso.

PER INFORMAZIONI E ISCRIZIONE
Tel. 02 86352254
E-mail: sestaopera@gesuiti.it

PROGRAMMA 2019

Il corso sul Volontariato Penitenziario, che Sesta Opera organizza ogni anno in collaborazione con SEAC e Caritas Ambrosiana, è aperto a tutti coloro che desiderano impegnarsi in questo tipo di volontariato negli istituti milanesi: è aperto anche ai volontari già operativi altre associazioni di volontariato penitenziario.
Sarà strutturato in sei incontri di circa 3 ore ciascuno e termina con un colloquio individuale che orienta ciascun partecipante nell’individuare il percorso di volontariato più adatto.

Seconda data 19 ottobre: “Trattamento e fragilità dei detenuti e condannati”

Seconda giornata del corso di formazione dedicato a “Fragilità psichiche e carcere: imparare ad avvicinare e accompagnare autori di reato con patologie psichiatriche“.

Il trattamento e la presa in carico delle persone con fragilità in carcere e nelle misure alternative vengono illustrati da Giovanna Di Rosa, Presidente Tribunale di Sorveglianza di Milano, insieme a Cosima Buccoliero, Direttore del Carcere di Bollate e del Beccaria, e da Severina Panarello, Direttore UIEPE Lombardia.

 

Dove: Piazza San Fedele, 4, Milano

Orario: dalle 9 alle 12.30

Per informazioni scrivi a sestaopera@gesuiti.it oppure chiama allo 02- 86352254

 

Terza data 26 ottobre: “Esperienze di fragilità in carcere”

Terza giornata del corso di formazione dedicato a “Fragilità psichiche e carcere: imparare ad avvicinare e accompagnare autori di reato con patologie psichiatriche“.

Le esperienze di disagio e rischio suicidario e i diritti alle cure saranno al centro degli interventi di Elisabetta Palù, Vice Direttore carcere di San Vittore, di Roberto Bezzi, Responsabile Area educativa del carcere di Bollate, e di Francesco Maisto, Garante dei detenuti di Milano.

 

Dove: Piazza San Fedele, 4, Milano

Orario: dalle 9 alle 12.30

Per informazioni scrivi a sestaopera@gesuiti.it oppure chiama allo 02- 86352254

 

Quarta data 9 novembre: “Accompagnare le fragilità in carcere”

Quarta giornata del corso di formazione dedicato a “Fragilità psichiche e carcere: imparare ad avvicinare e accompagnare autori di reato con patologie psichiatriche”.

Durante questa giornata vengono illustrate modalità di accompagnamento e di inclusione sociale di detenuti con problemi psichiatrici e il ruolo del Terzo settore, con la partecipazione di Luca Mauri della Cooperativa A&I, responsabile del progetto “Sulla Soglia” che da anni si avvale di un team multidisciplinare, e di vari responsabili delle attività di Sesta Opera.

 

Dove: Piazza San Fedele, 4, Milano

Orario: dalle 9 alle 12.30

Per informazioni scrivi a sestaopera@gesuiti.it oppure chiama allo 02- 86352254

Quinta e ultima data16 novembre: “Lo stile del volontariato in Sesta Opera: criteri, atteggiamenti, metodi e strumenti

Ultima giornata del corso di formazione dedicato a “Fragilità psichiche e carcere: imparare ad avvicinare e accompagnare autori di reato con patologie psichiatriche

 

Vengono proposti e condivisi criteri, atteggiamenti, metodi e strumenti per avvicinare, incontrare e accompagnare i detenuti.

 

Dove: Piazza San Fedele, 4, Milano

Orario: dalle 9 alle 12.30

Per informazioni scrivi a sestaopera@gesuiti.it oppure chiama allo 02- 86352254

CORSO DI FORMAZIONE VOLONTARI 2019: prima data 12 ottobre

QUANDO
ottobre: sabato 12, 19, 26
novembre: sabato 9, 16
DOVE
Sala Matteo Ricci – Fondazione Culturale San Fedele – Piazza San Fedele, 4 – Milano
ORARIO
Gli incontri si tengono il sabato mattina, orario: 9- 12.30
CONTRIBUTO
Il contributo alle spese è di 50 euro per tutto il corso.

PER INFORMAZIONI E ISCRIZIONE
Tel. 02 86352254
E-mail: sestaopera@gesuiti.it

PROGRAMMA 2019

Il corso sul Volontariato Penitenziario, che Sesta Opera organizza ogni anno in collaborazione con SEAC e Caritas Ambrosiana, è aperto a tutti coloro che desiderano impegnarsi in questo tipo di volontariato negli istituti milanesi: è aperto anche ai volontari già operativi altre associazioni di volontariato penitenziario.
Sarà strutturato in sei incontri di circa 3 ore ciascuno e termina con un colloquio individuale che orienta ciascun partecipante nell’individuare il percorso di volontariato più adatto.

Dialogo e relazione d’aiuto – corso di formazione per Volontari, – Sabato 16 febbraio, 2 e 16 marzo 2019, Piazza San Fedele

 

CICLO DI INCONTRI SUL DIALOGO E LA RELAZIONE DI AIUTO – 1° LIVELLO

 

Per ognuno di noi è importante sviluppare la relazione interpersonale attraverso la conoscenza delle proprie dinamiche e delle modalità con cui ci relazioniamo. Chi è impegnato in una relazione aiutante/aiutato, beneficia in modo particolare dell’approfondimento delle tecniche e modalità di ascolto e dialogo, per ampliare i punti di vista per comprendere gli altri, nel rispetto delle differenze individuali e nello stesso tempo individuando e valorizzando il proprio stile personale di relazione.

 

TEMI TRATTATI

 

  1. Le basi della comunicazione interpersonale, la comunicazione positiva e la comunicazione nella relazione d’aiuto.
  2. Le caratteristiche di base per una relazione d’aiuto efficace: accoglienza, empatia, fiducia.
  3. L’ascolto attivo: il primo passo per costruire un buon dialogo. Ben lontano da essere una attività passiva o una dote innata, la capacità ascolto può essere sviluppata.
  4. Tecniche di base per un dialogo: la tecnica della domanda e la tecnica della riformulazione.
  5. Conoscenza di sé: la percezione personale e lo specchio degli altri.
  6. La gestione delle emozioni: riconoscere e gestire le proprie emozioni e quelle dell’interlocutore.
  7. Bisogni, valori e motivazioni nella relazione di aiuto.
  8. La gestione del cambiamento e la resilienza: come superare le difficoltà ed evolvere nonostante le avversità. Alla scoperta delle risorse per allenare la resilienza.

 

 

 

A CURA DI PAOLA ZUZZARO

 

Lavora nell’ambito della Comunicazione. E’ Consulente di Colloquio Maieutico (strumento per rispondere ai bisogni di miglioramento delle potenzialità individuali) secondo il  CPPP di Piacenza – Ente accreditato presso il Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca. prot.n. 3304/c/3 del 09/06/03.

Counsellor professionista secondo l’approccio umanistico integrato. Formatrice di Enneagramma. Tiene corsi di Ascolto, Dialogo e Relazione di aiuto, Comunicazione Non Violenta, Sviluppo dei talenti individuali, Comunicazione Positiva, Gestione e coordinamento di gruppi di lavoro ed Enneagramma. Presta attività di consulenza e formazione per Organizzazioni No Profit. Ha svolto diverse attività di Volontariato e dal 2011 è Volontaria Sesta Opera.

 

Locandina del corso con i dettagli

 

Corso di formazione 2018: visitare i carcerati

logo-sesta

Il corso sul Volontariato Penitenziario, che Sesta Opera organizza ogni anno in collaborazione con SEAC e Caritas Ambrosiana, è aperto a tutti coloro che desiderano impegnarsi in questo tipo di volontariato negli istituti milanesi: è aperto anche ai volontari già operativi altre associazioni di volontariato penitenziario.
Sarà strutturato in sei incontri di circa 3 ore ciascuno e termina con un colloquio individuale che orienta ciascun partecipante nell’individuare il percorso di volontariato più adatto.

CORSO DI FORMAZIONE 2018
ottobre: sabato 13,20,27
novembre: sabato 3,10,17

DOVE
Sala Matteo Ricci – Fondazione Culturale San Fedele – Piazza San Fedele, 4 – Milano

ORARIO
Gli incontri si tengono il sabato mattina.
Orario 9.00-12.30

CONTRIBUTO
Il contributo alle spese è di 50 euro per tutto il corso.

PER INFORMAZIONI E ISCRIZIONE
Tel. 02 86352254
E-mail: sestaopera@gesuiti.it

 

PROGRAMMA 2018

Misure alternative, enti locali e volontariato: un ciclo di incontri per imparare ad accompagnare i condannati sul territorio

Sempre più spesso la detenzione in seguito a condanna definitiva non viene scontata dietro le sbarre. L’affidamento in prova al servizio sociale, la detenzione domiciliare e la semilibertà, spesso considerate come un “regalo” ai detenuti, non sono nient’altro che un modo diverso per scontare una pena che non viene cancellata o resa meno certa. Una sfida impegnativa per enti locali, operatori sociosanitari, agenti di polizia penitenziaria, avvocati e volontari carcerari, tradizionalmente attivi e presenti al di qua delle sbarre.

Sesta Opera San Fedele onlus, associazione di volontariato carcerario, e SEAC (Coordinamento Enti ed Associazioni di Volontariato Penitenziario) propongono, partendo dalla Lombardia e per la prima volta a livello nazionale, una serie di incontri sul tema “Accompagnare i condannati sul territorio”. Obiettivo: trasformare quella che comunemente vien considerata una minaccia alla sicurezza in occasione di sicurezza diffusa e condivisa. I seminari, organizzati in collaborazione con UIEPE, Caritas Ambrosiana e SEAC Lombardia si terranno sabato 11, sabato 18 e sabato 25 novembre nella sede milanese di UEPE (via Numa Pompilio, 14 – MM2 fermata Sant’Agostino) dalla 9 alle 17.

L’applicazione delle misure alternative segna una rivoluzione copernicana nell’ambito della giustizia italiana, una novità epocale che sta crescendo nell’indifferenza generale, offuscata dai molti pregiudizi. I dati, tuttavia, sono chiarissimi: secondo una ricerca del Sole 24 Ore la recidiva di un reato si riduce al 17% se si adottano misure alternative, mentre è del 67% se la detenzione viene scontata dietro le sbarre fino a fine pena. Le misure alternative alla detenzione sono state previste dal legislatore proprio per facilitare il reinserimento sociale dei condannati per poter tornare, una volta chiuso il procedimento con la giustizia, ad essere cittadini attivi a tutti gli effetti ed evitare di pagare ancora sul piano personale e della collettività.

Durante il ciclo di incontri, finalizzato proprio alla formazione dei volontari penitenziari che operino all’esterno delle carceri, saranno illustrate le regole e il sistema (primo incontro); i ruoli dei diversi soggetti e l’analisi di casi concreti (secondo incontro); l’apporto del volontariato e la relazione d’aiuto (terzo incontro) anche con esercitazioni di gruppo.

Un’occasione per capire l’applicazione della nuova normativa sulla giustizia, cui parteciperanno rappresentanti istituzionali, Severina Panarello (Direttrice UIEPE Lombardia) e Gastone Zenaro (Capo Area Misure e Sanzioni di Comunità, UEPE-MI), esperti del settore, Carlo Alberto Romano (Professore Associato di Criminologia presso l’UNIBS), Luisa Ravagnani (ricercatrice  di criminologia presso l’UNIBS), operatori, Paola Guerzoni (Psicologa), Teresa Michiara e Paola Zuzzaro (counselor).

Una sfida aperta per il sistema dell’applicazione della pena e per il volontariato carcerario. Una sfida che si deve e si può vincere solo tutti insieme.

Buttiamo la chiave o andiamo a trovarli?

SFF_rgb

Spunti e riflessioni a seguito delle consultazioni degli Stati Generali dell’Esecuzione Penale 2015

23 maggio 2016

Sala Ricci

Piazza San Fedele 4,

Milano

AGENDA DELLA GIORNATA

8,45 – Registrazione

9,00 – Avvio e presentazione, Professor Adolfo Ceretti

9,30 – Dignità, diritti e Giustizia riparativa

• Luigi Pagano, Provveditorato dell’Amministrazione Penitenziaria del Piemonte e Valle d’Aosta e Lombardia
• Alfio Lucchini, Direttore Dipartimento Dipendenze ASST Melegnano e Martesana
• Grazia Manozzi, Docente Università degli Studi dell’Insubria
• Laura Cesaris, Docente di Diritto dell’esecuzine penale dell’Università degli studi di Pavia
• Antonella Calcaterra, Avvocato
• Francesco Maisto, già presidente del Tribunale di Sorveglianza di Bologna
• Lia Sacerdote, Associazione “Bambini senza sbarre”
• Paolo Renon, Docente Procedura penale dell’Università di Pavia

11,30 – Pausa Caffè

11,45 – L’esecuzione penitenziaria: responsabilizzazione e nuova vita detentiva

• Silvia Buzzelli, Docente Università Milano Bicocca
• Alessandra Naldi, Garante dei diritti delle persone private della libertà Comune di Milano
• Giovanna di Rosa, Presidente f.f. del Tribunale di Sorveglianza di Milano
• Gloria Manzelli, Direttore Istituto Penitenziario Milano San Vittore
• Mauro Palma, Presidente del Consiglio europeo per la cooperazione nell’esecuzione penale

13,00 – Pranzo

14,00 – L’esecuzione esterna: meno recidiva e più sicurezza

• Gherardo Colombo, già Magistrato di Cassazione
• Angela della Bella, Docente Università degli Studi di Milano
• Francesca Paola Lucrezi, Direttore Istituto Penitenziario Brescia Verziano
• Lucia Castellano, Direttore Generale per l’esecuzione penale esterna e di messa alla prova

15,45 – Domande del pubblico

17,00 – Chiusura dei lavori, Mauro Palma, Presidente del Consiglio europeo per la cooperazione nell’esecuzione penale

logo-sesta