<>

Anche Natale arriva in carcere: prepariamoci!

Cosa ti piacerebbe ricevere se fossi tu in libertà ristretta?

Scopri tutte le proposte solidali per sostenere Sesta Opera

5 X 1.000

CONTIAMO SU DI TE

 

SESTA OPERA SAN FEDELE

C.F. : 80107670152

Libro “Accompagnare i condannati invisibili” a cura di Guido Chiaretti

Prenota la tua copia!

Recensione

Indice

 

Anche Natale arriva in carcere: prepariamoci!

Cosa ti piacerebbe ricevere se fossi tu in libertà ristretta?

Chi l’ha detto che Natale è solo un evento consumistico? Per noi di Sesta Opera San Fedele è una straordinaria occasione per trasformare l’ansia da pacchetto regalo, in un momento per ricordarci di chi – a questa attesa – dà un significato più profondo. Sostenere chi sta cercando di cambiare vita è infatti, uno dei nostri obiettivi. Un impegno portato avanti ogni giorno dai nostri volontari attivi nelle carceri milanesi. E se tra laboratori, progetti inclusivi, incontri, cineforum, colloqui riusciamo a contattare tante persone, ancora molto rimane da fare.  Per continuare a prenderci cura di chi vive il Natale dietro le sbarre, lontano dalla propria famiglia, abbiamo pensato di dare concretezza a quanti vorranno aiutarci con tre proposte.

Innanzitutto, una lista di idee regalo solidali. Il ricavato non solo aiuterà la vita quotidiana dei nostri assistiti, ma aiuterà il donatore a riflettere sulle condizioni di vita in carcere, mettendosi un po’ nei panni di chi si trova dietro le sbarre. Visita la sezione Proposte solidali del nostro sito e immagina cosa ti piacerebbe ricevere se fossi tu nella condizione di “libertà ristretta”.

Come sempre è disponibile anche il manuale sul volontariato carcerario, scritto dal nostro Presidente Guido Chiaretti.

 

Sogni e aspirazioni dietro le sbarre

Parafrasando il ritornello di una canzone di Dalla – A cosa pensano i marinai? – proviamo a chiedervi se avete mai immaginato che in carcere si compongono poesie. Di questo intenso mondo interiore che vive dietro le sbarre, nei cuori di tante persone che cercano un senso alle loro esistenze interrotte, ci parlano due opere.

La prima proposta, che ci è stata gentilmente donata dall’autrice, è il calendario 2020 di Margherita Lazzati,  “ERRANTI”. Le immagini raccontano di un diario socchiuso, da cui trapela, nel chiaroscuro delle immagini, una  narrazione che esplorazione e scoperta, un “errare, non solo nel senso dello sbaglio ma del vagabondare tra mondi e vicende, alla ricerca di parole, di modalità di espressione, di finali di storie non sempre certi e chiari. Si può richiedere copia in segreteria, con una donazione di 20 euro. Affrettatevi a prenotare il vostro calendario, perché ci sono solo 200 copie.

La seconda nasce da un’amicizia all’interno del carcere di Cremona, ed è la raccolta Poesia alla Sbarra di Andrea Rognoni, ex detenuto, che uscendo dal carcere regalò a Lucia Zanotti, volontaria di Sesta Opera presso la casa circondariale di Cremona, alcuni quaderni su cui aveva scritto a mano con una calligrafia minuta, poesie e prose.

Diversi sono i temi che Rognoni affronta, dall’amore per la sua donna, per il figlio, per il padre e per la bellezza della natura spesso immaginata dietro le sbarre, all’amore per la Vergine alla quale dedica una splendida poesia e alla Fede per Dio, il tutto con una incredibile dolcezza.